ITA UK    
  CONTATTI
06/08/2012
LE RADIAZIONI SOLARI: RISCHIO UV PER LA SALUTE?
(Tratto dal libro “Salute dell’Habitat di Nicola Limardo ed. Anima) Le radiazioni solari sono tutte quelle radiazioni naturali che hanno origine dal Sole. Sono radiazioni molto variabili e quindi le dosi sono imprevedibili, con picchi con intervalli di poche ore o di pochi giorni. La radiazione solare è costituita per il 90% da protoni, per il 9% da particelle alfa e per il restante 1% da elettroni e atomi di elio. Generalmente tale radiazione è deviata dal campo magnetico terrestre, però una minima parte riesce comunque a penetrare: ai poli è maggiore la capacità di penetrazione, mentre all’equatore è minore e quindi le radiazioni solari sono meno penetranti. Queste radiazioni interagiscono con i nuclei presenti nell’aria composti da protoni e neutroni e interagendo producono “pioni” carichi, che poi decadono in “muoni” carichi sia positivamente che negativamente , che infine penetrano nella Terra dopo aver perso energia nel decadimento. La dose efficace che si rileva al suolo, dovuta ai raggi cosmici, si misura in mSv/anno (milliSievert/anno) e in tale dose sono compresi anche i raggi ultravioletti UV che sono notoriamente rischiosi per la nostra salute. Infatti, la componente ionizzante di tali radiazioni può provocare un tumore aggressivo alla pelle (melanoma) e, specialmente per le persone di carnagione chiara, il rischio è accentuato. Per maggiori informazioni consultare i siti nel settore medico alle voci “danni da radiazione ultravioletta”. torna
  Corsi Convegni Conferenze  
Nessuna notizia disponibile
  ENTI ISTITUZIONALI  
  ARPA
Agenzia regionale protezione ambientale
http://www.arpa.piemonte.it/
  ENEA
Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile
http://www.enea.it/
  IAEA
International Atomic Energy Agency
http://www.iaea.org
  INAIL
Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro
http://www.inail.it/
  ISS
Istituto Superiore di Sanità
http://www.iss.it/
  JRC Ispra
Joint Research Centre
http://ec.europa.eu
  Ministero dell'Ambiente
http://www.minambiente.it/
  Ministero della Salute
http://www.salute.gov.it/
  ASSOCIAZIONI E AZIENDE  
  AIRP- associazione
Associazione Italiana di Radioprotezione
http://www.airp-asso.it
  Cerotti Skudo® - azienda
Cerotti nanotecnologici di protezione
http://www.cerottiskudo.it
  Edita Natura Srl - azienda
Produzione e commercializzazione sistemi di protezione ambientale
http://www.geoprotex.com
  Unione Tutela Consumatori - associazione
http://www.utc-onlus.blogspot.it
  Riferimenti bibliografici  
Come difenderci dalle radiazioni - N. Limardo
edito da: Casa Energia, luglio 2009

Enhanced deposition of radon daughter nuclei in the vicinity of power frequency electromagnetic field - D.L. Henshaw et al
edito da: Int. J. Radiat Bio, 1996, <. 69: 25-38

Errori nella rilevazione e nella valutazione dei parametri posturo-stabilometrici di origine ambientale - A. Carducci
edito da: tesi di specializzazione per Tecnici di Posturometria, Univ. “Jean Monnet”, Brux

Healt effects of exposure to low levels of ionizing radiation - V. Beir
edito da: Washington, DC, National Research Council, 1990

La radioattivita naturale e i campi elettromagnetici artificiali: sistemi di protezione - E. Galli
edito da: tesi di laurea Facolta di Medicina e Chirurgia Universita di Siena, marzo 2009

Panico da Polonio210 - Commissione Europea Ist. Elementi transuranici
edito da: Newton, gennaio 2007

Radon and monocytic leukaemia in England - J.P. Eatough, J.P. Henshaw
edito da: Epidemiol Community Health, 1993

Radon exposure and leukaemia in childhood - J.F. Viel
edito da: Int J. Epidemiol, 1993

Radon: a causative factor in the induction of myeloid leukaemia and other cancers in adults and children? - J.P. Eatough, J.P. Henshaw, R.B. Richardsson
edito da: Lancet, 1990, 335:1008-1012

Salute dell’habitat - N. Limardo
edito da: Anima Edizioni, 2012, 3° ed

Tecnologia quantistica - N. Limardo
edito da: Anima edizioni 2014