ITA UK    
  CONTATTI
06/08/2012
BRAD (Romania) 21-26 luglio 2012 - CONVEGNO INTERNAZIONALE SULL’AMBIENTE CON LA PRESENZA DELL’ ACCADEMIA DELLE SCIENZE DI RUSSIA E ROMANIA: RAPPRESENTANTE PER L’ITALIA Prof. NICOLA LIMARDO.

Le radiazioni naturali, la cui potenza è in costante aumento, sono sempre più tenute in considerazione come fonte primaria di patologie anche di tipo degenerativo, tanto da rappresentare una delle tematiche fondamentali affrontate durante un Convegno Internazionale sulle problematiche ambientali tenutosi in Romania dal 21 al 26 luglio 2012. Al convegno era presente anche una delegazione per le Strategie politiche di Strasburgo, interessata alle modifiche ambientali e al fenomeno dell’ aurora boreale, che sta subendo negli ultimi tempi straordinarie variazioni. Tra le Università presenti al Convegno vi erano le più prestigiose e all’avanguardia nel settore delle ricerche sulle radiazioni, come l’Accademia delle Scienze della Russia e della Romania, l’Università “Alexandru Ioan Cuza” di Iasi in Romania e l’Università “Babes Bolyai” di Chuj-Napoca, sempre in Romania. A rappresentare l’Italia nel settore della ricerca scientifica era presente il Prof. Nicola Limardo di Novara, già docente in medicina ambientale presso l’Università “Jean Monnet” di Bruxelles e presso i corsi di Medicina dello Sport alla Facoltà di Medicina dell’Università di Siena. Il Prof. Limardo è attualmente docente accreditato in Italia dal Ministero della Salute per corsi di aggiornamento ECM nel settore medico e ambientale, ed è inoltre pioniere nella ricerca sulle radiazioni naturali e sui sistemi di protezione di ultima generazione ( vedi sito www.geoprotex.it ). Il ricercatore italiano ha evidenziato la relazione tra la dose di radiazione naturale presente in molte persone gravemente malate e il costante aumento di alcuni radionuclidi provenienti dal sottosuolo, aumento che per alcuni scienziati potrebbe essere causato dall’interazione della Terra con le radiazioni e le onde cosmiche (aumento dell’onda Shumann , aumento dell’energia gamma dei quasar, ecc.), oltre che dall’interazione della Terra con le radiazioni solari. Il prof. Limardo ha effettuato anche delle prove pratiche su alcuni volontari: dopo aver individuato sul terreno una radiazione di tipo gamma, ha posizionato in corrispondenza di tale radiazione le persone che si sono rese disponibili, verificando poi su di esse, con un rapido test di controllo, una immediata sofferenza a livello tiroideo (ipotermia), classico disturbo che si manifesta in individui sottoposti all’azione di radiazioni naturali.

torna
  Corsi Convegni Conferenze  
Nessuna notizia disponibile
  ENTI ISTITUZIONALI  
  ARPA
Agenzia regionale protezione ambientale
http://www.arpa.piemonte.it/
  ENEA
Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile
http://www.enea.it/
  IAEA
International Atomic Energy Agency
http://www.iaea.org
  INAIL
Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro
http://www.inail.it/
  ISS
Istituto Superiore di Sanità
http://www.iss.it/
  JRC Ispra
Joint Research Centre
http://ec.europa.eu
  Ministero dell'Ambiente
http://www.minambiente.it/
  Ministero della Salute
http://www.salute.gov.it/
  ASSOCIAZIONI E AZIENDE  
  AIRP- associazione
Associazione Italiana di Radioprotezione
http://www.airp-asso.it
  Cerotti Skudo® - azienda
Cerotti nanotecnologici di protezione
http://www.cerottiskudo.it
  Edita Natura Srl - azienda
Produzione e commercializzazione sistemi di protezione ambientale
http://www.geoprotex.com
  Unione Tutela Consumatori - associazione
http://www.utc-onlus.blogspot.it
  Riferimenti bibliografici  
Come difenderci dalle radiazioni - N. Limardo
edito da: Casa Energia, luglio 2009

Enhanced deposition of radon daughter nuclei in the vicinity of power frequency electromagnetic field - D.L. Henshaw et al
edito da: Int. J. Radiat Bio, 1996, <. 69: 25-38

Errori nella rilevazione e nella valutazione dei parametri posturo-stabilometrici di origine ambientale - A. Carducci
edito da: tesi di specializzazione per Tecnici di Posturometria, Univ. “Jean Monnet”, Brux

Healt effects of exposure to low levels of ionizing radiation - V. Beir
edito da: Washington, DC, National Research Council, 1990

La radioattivita naturale e i campi elettromagnetici artificiali: sistemi di protezione - E. Galli
edito da: tesi di laurea Facolta di Medicina e Chirurgia Universita di Siena, marzo 2009

Panico da Polonio210 - Commissione Europea Ist. Elementi transuranici
edito da: Newton, gennaio 2007

Radon and monocytic leukaemia in England - J.P. Eatough, J.P. Henshaw
edito da: Epidemiol Community Health, 1993

Radon exposure and leukaemia in childhood - J.F. Viel
edito da: Int J. Epidemiol, 1993

Radon: a causative factor in the induction of myeloid leukaemia and other cancers in adults and children? - J.P. Eatough, J.P. Henshaw, R.B. Richardsson
edito da: Lancet, 1990, 335:1008-1012

Salute dell’habitat - N. Limardo
edito da: Anima Edizioni, 2012, 3° ed

Tecnologia quantistica - N. Limardo
edito da: Anima edizioni 2014